Area Login

Iscrizione newsletter

Per ricevere la nostra Newsletter inserisci la tua mail e premi OK

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online

682488
Today
Yesterday
This Week
Last Week
This Month
Last Month
All days
18
137
428
393470
2223
4294
682488
Your IP: 52.91.221.160
2019-03-20 02:52:08

Il Paesaggio

 

Il Paesaggio

cervellettapic.png(…)Il paesaggio, in quanto archivio della memoria collettiva, è il racconto che noi, in quanto interpreti del mondo che ci circonda, deriviamo dalla lettura delle tracce e dei mille segni che la storia ha sedimentato. E’, in sostanza, il nostro racconto, che varia a seconda della nostra memoria, della nostra cultura, della nostra percezione del tempo, della nostra sensibilità verso il paesaggio e dei segni di cui è intessuto.
Il paesaggio, quindi, non ha un solo autore, ma infiniti inventori che ne hanno modificato l’aspetto nel corso della secolare opera di umanizzazione che il territorio, il nostro spazio di vita, ha ospitato. Il mutamento delle forme dei campi, il chiaroscuro dell’aratura e delle semine, gli alberi e le siepi, dipendono dalla vita e dall’economia, dalla tradizione e dalla cultura. (…)
L’ubicazione, l’orientamento, e di conseguenza la luce – oppure l’ombra – di una casa, di una chiesa poggiata sull’alto di un crinale montano, rispondono ad alcune leggi ambientali di antica sapienza. Poeti e scrittori, artisti e pittori, sono ancora oggi protagonisti necessari della vicenda del paesaggio. (…)
La loro visione, figurata oppure narrata, ha insegnato agli uomini la possibilità di modellare l’ambiente, di farlo vivere accanto alle ragioni prime dell’esistenza degli uomini. (…)

 ( da A. Emiliani in Il paesaggio italiano. Idee Contributi Immagini, Touring Club Italiano, Milano 2000).

 

Commenta

You have no rights to post comments