Ultime Notizie

Area Login

Iscrizione newsletter

Per ricevere la nostra Newsletter inserisci la tua mail e premi OK

Ultime notizie2

Abbiamo 29 visitatori e nessun utente online

719727
Today
Yesterday
This Week
Last Week
This Month
Last Month
All days
110
131
2356
427614
5086
4541
719727
Your IP: 3.227.249.234
2019-10-19 21:55:50

Proggetti effettuati

Laboratorio Villavallelonga 2008 - III

Lettera di Maria Pia

 

Caro Gianni,

grazie. Non posso dire di essere stata benissimo a Villa, ma credo  che questa esperienza mi ci volesse. Mi dispiace aver dato ai ragazzi un’impressione poco edificante di me, ma le problematiche sono per tutti le stesse fanno parte della vita, indipendentemente dall’età, delusioni, malattie, tradimenti, morti e loro lo sanno  bene.

Quando dicevi che è importante scrivere ero scettica, pensavo che quello che abbiamo in testa è già chiaro e scritto in noi.

Ora ho scoperto che, scrivendo, i dolori si attenuano, siamo meno soli, c’è il foglio che stiamo sporcando e con esso il ricordo degli amici che ci hanno sostenuto e che allora non ritenevamo amici (compreso te). Ora mi sono ricreduta. Beh, Daniela è molto carina, ringraziala da parte mia e di Franca se la vedi. Umberta è a Pesaro, quando torna le farò leggere la lettera. Allego le mie “geremiadi”, scusa e grazie per la ritrovata serenità. Saluti anche da Franca.

Maria Pia  

 

Lettera di Umberta

 

Caro Gianni,

Ho ricevuto il tuo biglietto e ho letto con piacere il felice diario di Daniela.

E’ stata un’esperienza positiva per ciascuno di noi. Avere trasmesso, anche inconsapevolmente, delle energie produttive soprattutto ai giovani del gruppo, mi restituisce una bella carica di ottimismo e serenità.

In quei giorni il mio “treno” si è fermato! Ho interrotto le abituali attività determinate da questioni materialie organizzative; ho dimenticato il cellulare e la mia “reperibilità” (due figlie e il padre)!!

Ho ripreso in mano il mio tempo, senza più scadenze né programmi, per ascoltarmi ed ascoltare con interessele voci e le storie dei nuovi amici.

Sento ancora dentro di me, intatti, i racconti di ognuno. Ho negli occhi i coloro, le forme, i significatidei loro disegni. Li ho trovati bellissimi forse perché ho trovato in essi la loro immagine, la loro essenza e laloro  ricerca di un senso.

Quante cose, quanti significati… L’iceberg di Valeria  che emergerà dall’oceano, lo sguardo di Daniela sul mondo, le spirali colorate di Maria Teresa… E come dimenticare Andrea e il suo magnifico puntino blu nella pagina bianca? Magnifica furbata!! Bravo Andrea! Anche gli orsi ti vengono incontro! Nonostante la fatica, io non ne ho visto neanche uno.

E infine come dimenticare le foto di Maria Teresa, che trova e ci fa scoprire, attraverso dei particolari che sfuggono allo sguardo superficiale un universo di colori, di luci, di forme. Aspetto la prossima mostra, Maria Teresa… Datti da fare! 

Ora ritorno a notizie contingenti: ho intenzione di ricominciare a usare il computer ma dovrò mettere la linea veloce per ricevere le foto e per navigare in Internet. Poi ti darò il mio indirizzo.

 

Ultima comunicazione: il dvd allegato è un documentario di mia figlia Caterina. E’ un regalo per tutti voi. Conoscerete un po’ S. Omero e alcuni suoi abitanti, non più giovani ma per niente rassegnati. Penso che vi piacerà. Vi abbraccio affettuosamente. A presto. Umberta.  

Leggi di più

 

Commenta

You have no rights to post comments