Ultime Notizie

No articles are found!

Area Login

Iscrizione newsletter

Per ricevere la nostra Newsletter inserisci la tua mail e premi OK

Ultime notizie2

Abbiamo 36 visitatori e nessun utente online

708017
Today
Yesterday
This Week
Last Week
This Month
Last Month
All days
40
170
388
418970
2533
4740
708017
Your IP: 18.205.176.100
2019-08-20 00:52:08

Ottobre piovono libri 2009 - Libri e ricordi di letture

Ottobre piovono libri è una manifestazione nazionale per la promozione della lettura. La collaborazione dell'Associazione Spazio tempo per la solidarietà e della Biblioteca Mozart, ora Vaccheria Nardi , nell'ambito del progetto Il paesaggio umano e la memoria, ha consentito di realizzare alcuni incontri di letture ad alta voce in luoghi diversi da quelli abituali, una lettura che unisce al messaggio convogliato dal testo il valore aggiunto della socializzazione (leggere insieme), dell'interpretazione (chi legge comunica attraverso la voce la sua lettura del testo), della condivisione di emozioni. 

 

Nei quattro incontri programmati verranno letti ed ascoltati alcuni brani di romanzi, poesie e favole proposti da alcuni lettori che, considerando quei testi, in qualche modo,  fondativi nella propria vita e che hanno segnato un momento particolare nella loro educazione sentimentale, culturale e letteraria, vorranno condividere con il pubblico il racconto del clima e delle emozioni collegate a quella prima lettura.
Le letture e gli stacchi musicali saranno curate da  due giovani artiste.

 

Gli incontri si svolgeranno nei giorni:  

8 ottobre – ore 16.00 - Caffè “Dolce e Salato” -  Piazzale C. Loriedo

15 ottobre – ore 15 – Liceo scientifico “Benedetto Croce” – Via B. Bardanzellu 7

22 ottobre ore 16.oo – Succursale dell’Archivio di Stato – Via Galla Placidia 93

29 ottobre - ore 16.00 – Casale della Cervelletta – Vicolo della Cervelletta (Via di Tor Cervara).

“Là dove entra un libro, o si ascolta una voce, esce rapido un cattivo pensiero.
E la nebbia della noia è soffocata dal vento di una buona sorpresa
e i luoghi sembrano popolarsi di gente amica.
Nessuno è mai solo con un libro in mano.
Adesso, anche chi lo racconta, basta chiamarlo e arriva”.
(Roberto Roversi)

Commenta

You have no rights to post comments