Ultime Notizie

Area Login

Iscrizione newsletter

Per ricevere la nostra Newsletter inserisci la tua mail e premi OK

Ultime notizie2

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

805712
Today
Yesterday
This Week
Last Week
This Month
Last Month
All days
352
423
775
514108
4228
8048
805712
Your IP: 18.204.55.168
2020-08-10 19:36:15

18 maggio 2013 - Anghiari - Convegno Nazionale - Raccontare la terra, la terra si racconta - Raccontare la terra, la terra si racconta

 

Raccontare la terra, la terra si racconta

La crescita di una cultura ecologica, che promuova l'agricoltura sostenibile, il rispetto di

Madre Terra, il di!ondersi di una nuova cultura alimentare e tutto ciò che si può integrare

nel cosiddetto "pensiero verde" e che riguardi anche la salute psico"sica e i modi di

comunicare fra le persone, è ancora piuttosto trascurata nel nostro paese.

Questo progetto mira ad un ampliamento della coscienza ecologica attraverso la via

dell'educazione, seguendo il contributo fondamentale di "gure di grande prestigio

intellettuale, fra cui Gregory Bateson, Vandana Shiva, Edward Goldsmith, Edgar Morin,

Raimond Panikkar, e, in Italia, Alexander Langer, Giannozzo Pucci, Maurizio Pallante e

molti altri.

Le testimonianze autobiogra"che delle loro battaglie, i loro progetti, costituiscono

narrazioni che con#uiscono in una ben più estesa "grande narrazione" ecologista.

Da questo pensiero crediamo possa nascere una formazione alla coscienza e alla cultura

ecologica maggiormente attenta al tema della narrazione, intesa come bisogno

"naturale" di comunicare scambiandosi storie ed esperienze "concrete e vive", di scriverne

in prima persona, di conservare la memoria del proprio rapporto con l'ambiente, possa

dare un contributo signi"cativo alle iniziative già esistenti.

Riteniamo che il punto di vista ecologista possa avere un’evoluzione alla luce del rapporto

con i linguaggi, le narrazioni, la scrittura dal momento che anche la parola, la comunicazione,

la biodiversità degli idiomi, delle memorie locali e dei codici simbolici vanno subendo

la stessa sorte dei nostri ambienti naturalistici. Sono le storie delle persone, le loro

memorie, a costituire un patrimonio di immenso valore che va considerato con la stessa

attenzione mostrata nei confronti dei danni e dei degradi ambientali. Una Scuola di

ecologia narrativa può concretizzarsi tematizzando il nostro "raccontare la terra" e saperne

sollecitare metaforicamente il "suo" racconto.

Commenta

You have no rights to post comments